Zuccoto ricoperto di cioccolato

Come festeggiare un papà:

Svegliarlo con un bacio che sa ancora di latte

Dirgli di portarti le figurine di Heidi,che ti son rimasti solo doppioni

Mostrargli il tuo quaderno con le orecchie,ma con tanti “bravissima”

Sul divano,rubare il posto alla mamma per sedergli più vicino

Non fargli subito il broncio,perchè parla a tua sorella invece che a te

Guardarlo e pensare che sia il più bello del mondo e che un giorno lo sposerai…la mamma se ne farà una ragione

Nasconderti in un vicoletto col moroso,mentre lo vedi arrivare da lontano con la sua Fiat 131,lucida come sempre …o con la stessa,accellerare con la retromarcia inserita,schiantandola contro il muretto.Povero papà,quel giorno lo vidi invecchiare di dieci anni…

Fargli questo dolce,mentre si lecca quei baffi ormai bianchi

Questa torta è una piccola cupola di bontà morbida e suadente.La copertura in cioccolato è così scioglievole che si fonde in modo meraviglioso con la crema di ricotta e il soffice pandispagna ,per un dolce che non richiede chissà quali abilità,ma vi giuro, vi darà una grande soddisfazione.Insomma un’idea golosa per festeggiare i nostri uomini

(altro…)

Semifreddo ciliegie e basilico

Non si può lasciarle andare via così!Meritano un congedo, degno della loro bontà;e allora a chi non piacerebbe essere salutato con un dolce in dono?Apprezzerebbero tutti,credo!Quindi le ho prese da parte,le ho snocciolate,gli ho augurato un buon viaggio,con la promessa di rivederci l’anno prossimo e gli ho lasciato questo semifreddo,da gustare all’ombra delle proprie fronde,prima che il caldo e la brezza dell’estate se le porti via.Le ciliegie hanno apprezzato,lo amerete anche voi,per la semplicità e la dolce freschezza che può regalare.Pochi ingredienti,tanto rosso,un pizzico di verde e possiamo salutare le nostre amiche succose e belle!

(altro…)

Torta o crostata con ciliegie e ricotta

E’ stato tutto perfetto!Strano come a volte,gli ingredienti sembrano mettersi in mostra,in fila come soldatini diligenti,con un ordine pieno di promesse.Affiancati lì sul ripiano in basso nel frigo,si protendevano,le tonde e succose ciliegie,colte forse un pò tardi;la ricotta candida e soffice, elogiata con non poco zelo dal salumiere chiacchierone,;il resto di una pasta frolla al limone,avanzata da una torta troppo piccina e in ultimo un ingrediente speciale:la voglia matta di annusare il  profumo di dolce!E’ stato tutto perfetto,anche il finale  🙂

(altro…)

Sbriciolata con crema al limone

L’ho vista da Simona,nel suo bellissimo blog,sempre ricco di piatti prelibati,ma che lei rende alla portata di tutti,col suo modo super dettagliato di spiegarli,descriverli con tanta minuziosità.Rende davvero difficile rimanere incollati alla propria sedia,senza farsi trasportare in cucina,tanto c’è lei a guidarci per un successo garantito.La freschezza e la semplicità di questo dolce,mi ha colpito dal primo sguardo che gli ho lanciato.Saranno state le note forti e fresche sprigionatesi dai miei limoni appena colti,sarà stata la foto super accattivante,sarà che amo follemente i dolci limonosi,fatto sta che è stato un attimo,ritrovarmi con la ciotola e le uova davanti,mentre spremevo limoni dopo averne raschiato la buccia…mamma mia che profumo,mi sembrava di essere a Sorrento col mio cappellino di paglia,mentre ammiravo la mia amata costiera.E ci è voluto un attimo,quell’attimo tra lingua e palato a farmi vedere persino i faraglioni!Grazie Simona,ho eseguito tutto alla lettera,tranne qualche piccolissima aggiunta!

(altro…)

Ciambella con crema di nocciole e mascarpone

Adatta a San Valentino col suo cuore morbido,ma anche a Carnevale con le sue codette colorate.Una tortina ricca,fondente,che allieterà grandi e piccini.I più piccoli,con tutta quella nutella si leccheranno i baffi;i più grandi potranno affondare la forchettina,mentre si faranno promesse al cioccolato.Semplice,si fa in venti minuti.Accendete il forno,tirate fuori una ciotola,lo sbattitore e i buoni propositi.Fatela con amore,vedrete che sorriso vi regalerà!:)

(altro…)

Torta al cacao con camy cream e ganache al cioccolato

Mi accorgo che soffia un velo di malinconia,ogni volta che mi soffermo a guardarla…Le vedo fare le solite cose,come rifare il letto e fare una filosofia ai guanciali per meglio mostrarli;cucinare i suoi polpettoni mai troppo grandi e ripieni di ogni ben di dio;spazzare il viale rincorrendo ogni foglia dispettosa;curare i suoi gerani così esplosivi e sgargianti da farsi rimirar ad ogni passaggio;sfoltire le sue piantine di basilico che ormai,non hanno più il profumo di una volta.E il pomeriggio è lì,sulla sua poltroncina ad attendere il suo lui,dal maglioncino rosso fuoco e i baffi biondi e bianchi sempre arrabbiati,che torni dal lavoro(eggià,ancora lavora,senza potrebbe morirne a suo dire).Lui posa le chiavi dell’auto,lei si alza per “calare”la pasta,perchè non deve mangiare cornetto e “schifezze”,ma il primo piatto ci vuole!

Appena posso vado di là a godermi la solita scenetta.Lei di spalle che gira la pasta,lui in bagno a lavarsi le mani e lei che si volta e mi dice:”Tu mò mangi con noi,che ho calato troppa pasta”.Come la solito mi alzo,le ricordo che sono solo le sei di pomeriggio e nonostante il profumo,non ho affatto fame.E li saluto mentre ancora mi giunge il suo brontolio al mio rifiuto

La malinconia è un velo,che si fa sempre più spesso col passare degli anni.A quella”scenetta”vorrei assistere per tutti gli anni che Dio mi ha donato…Auguri mamma brontolona mia!

(altro…)