Torta eleganza……. e pure assassina!!!

 
 
Un peccato difficile da confessare…..Un tuffo nella goduria di un dolce peccaminoso,ma elegante allo stesso tempo!Ricco,ricchissimo…in questi giorni dove il cibo trova la sua massima espressione,questo dolce si è fatto largo sulla mia tavola e ahimè anche nella mia pancia.Questo accadeva domenica…son due giorni che sto praticando il digiuno,in attesa dell’Immacolata………………………………………………….
Pausa lunghissima e pure il naso sembra si sia allungato a dismisura…ok ok niente bugie in questi giorni,ma giuro che i propositi ci sono.Non saranno due giorni…ma una buona mezz’oretta di digiuno lo è,vi sembra abbastanza??
 
Siate clementi e godetevi una fettina di questo dolce con me,è un pò festeggiare insieme il giorno dell’Immacolata!
 

L’ho presa dalla rivista Più Dolci…

 
Per uno stampo da 22 cm
 
Ingredienti
 
Per la base
3 uova
150 g. di burro
150 g. di farina
4 o 5 cucchiai di latte
mezza bustina di lievito
120 g. di zucchero
 un pizzico di sale
15 g. di cacao
 
Montare il burro con lo zucchero.Aggiungere un uovo alla volta.Unire tutte le polveri setacciate e mescolare con una paletta dal basso verso l’alto,unire del latte se il composto è troppo duro.Cuocere per una mezz’oretta a 170°.Lasciare raffreddare.
 
Per la farcia
2 uova 
45 g. di farina
300g. di latte   130 g. di zucchero
200 g. di mascarpone
6 g. di colla di pesce
40 g. di zucchero al velo
2 cucchiai di liquore all’amaretto
 

 

Per la copertura
150ml di panna fresca
300 g. di cioccolato bianco
100 g di cioccolato fondente
 
Inoltre
 bagna all’amaretto
 

 

Preparare la crema con il latte,la farina,lo zucchero e le uova.Aggiungere la colla di pesce precedentemente ammollata in acqua fredda.Mescolare bene e aromatizzare con il liquore.Quando sarà fredda,aggiungere il mascarpone sbattuto a parte con lo zucchero al velo.Conservare in frigo.
Versare 100 ml di  panna bollente sul cioccolato bianco e mescolare fino a completo scioglimento.Gli altri 50 ml versarli sul cioccolato fondente e far sciogliere.Conservare a parte.
 
Dividere la torta a metà.Inserite un disco nel cerchio mobile,pennellare con la bagna e versare la farcia.Ricoprire con la torta rimasta e pennellare ancora!!Porre in frigo per un paio d’ore.Riprendere la torta e versare sulla superficie prima la copertura bianca,poi fare dei ghirigori con i due cioccolati aiutandovi con uno stecchino.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Oggi è anche il compleanno di mio figlio..compie diciannove anni e sapete che dolce mi ha chiesto???????????
Ovvioooooooo….Tiramisù!!!
Un bacio a tutte e buona festa dell’Immacolata!!

Quadrotti al mascarpone

 
Ci sono dolci che mi riprometto di rifare,puntualmente me ne dimentico..poi sfogliando una vecchia rivista,li rivedo e fremo….Si,guardo gli ingredienti e nell’impazienza più totale,metto sottosopra il frigo..Eppure mi ricordavo di aver comprato il mascarpone..mannaggia e mò come faccio???Imploro la figlia di fare una corsetta al super,insomma sono giunta a ricattarla..proprio non voleva saperne di scollarsi dal divano!!Il ricatto?????Semplice.!!.anche le sue richieste future,di qualsiasi natura, sarebbero rimaste inascoltate,e ce ne sarebbero state..tra poco compirà diciotto anni e a me la lista dei “desideri” è stata già presentata!!Ora che volete che sia,se le presento la mia lista della spesa???Alla fine ce l’ho fatta,il mascarpone è arrivato integro nella mia cucina e ringraziando la fanciulla,mi son messa subito all’opera!!Ahimè,a metà lavoro,sapete cosa mancava????La colla di pesce..PANICO!!!Assumo un’aria da cane bastonato e mi ripresento al cospetto della fglia…Neanche il tempo di profferir parola e…. “”””Mà, io non mi muovo….sai che ti dico???Per i miei diciotto anni,non voglio niente….anzi una cosa la vorrei..Una memoria nuova per te!!Possibile ogni volta succeda questo????E non mi guardare con quegli occhi appallati???Stavolta non cedo”
Jessica a mamma,hai ceduto e ti sei spazzolata pure un bel trancetto..hai visto tesò che ne è valsa la pena!!!
Occhi di fuoco,mi hanno fulminato,mentre con la bocca piena mandava giù l’ultimo boccone!!
 
 
Ingredienti
6 uova
200 g. di zucchero
170 g. di farina
30 g. di cacao
un pizzichino di sale
 
Per la crema
3 tuorli
400 g. di latte
130 g. di zucchero
40 g. di farina
8 g. di cola di pesce
una bacca di vaniglia
 
Ancora
350 g di mascarpone
50 g di zucchero al velo
140 g. di panna montata
bagna al limoncello
cacao e zucchero al velo
 
Per il pan di spagna: montare le uova con lo zucchero a lungo.Setacciare la farina ed il cacao sul composto ed incorporare delicatamente dal basso verso l’alto..Versare in teglia quadrata di 26×26.Infornare per una trentina di minuti a 170°.
Per la crema: scaldare il latte con lo zuccheo e la bacca di vaniglia incisa in due.Intanto mescolare i tuorli con lo zucchero e la farina.Aggiungere a filo il latte caldo filtrato da un colino, e riportare sul fuoco.Sempre mescolando,addensare la crema.Allontanare dal fuoco e aggiungere la colla di pesce,precedentemente ammollata e ben strzzata,Lasciare raffreddare,mescolando ogni tanto.
Sbattere il mascarpone con lo zucchero a velo,poi incorporare alla crema e unire delicatamente anche la panna.
Assemblaggio: dividete la torta a metà ,inumiditela con la bagna,aggiungete la farcia e ricoprite con l’altro strato.Inumidite anche la superfici e riponete in frigo almeno quattro o cinque ore.Sspolverizzate di cacao e poi di zucchero al velo. 

 
 
E’ una torta vista sulla rivista Più dolci di settembre.Ho apportato qualche leggera modifica negli ingredienti,ma il procedimento è identico..era perfetta,un piccolo gioiello di bontà!! 
 
Colgo l’occasione per ringraziare
Tempo fa, sono stata la seconda estratta del suo bellissimo contest ed oggi tutta emozionata ho aperto il suo regalo.Grazie di cuore,soprattutto per la lettera che l’ha accompagnato!
 
L’autunno sta arrivando..tante foglie cadranno,ma la tua, son certa rimarrà ben salda a quell’albero così generoso!!Un abbraccio Maria Luisa..hai tutta la mia stima ..sei davvero speciale!
 

 

Charlotte di tiramisù

 

Tiramisù!Poichè lo trovavo davvero leggero,ho voluto arricchirlo con un pò di cioccolato.Amo quella variegatura,quelle striature nelle creme,nei gelati,insomma rendono il tutto ancora più invitante.Come se un tiramisù,potesse essere poco invitante,impossibile!Tanta bontà, con così poca fatica,ma anche nei dolci più semplici,nulla è lasciato a caso.Per una maggiore sicurezza,preferisco montare tuorli,albumi con zucchero bollente,sciolto sul fuoco.

Ingredienti:
-250g di pavesini
-2 uova
-250g mascarpone
-120g di zucchero + 1 cucchiaio
-3 cucchiaini di caffè solibile
-300ml di latte intero
-100g di cioccolato al latte
-250 ml di panna fresca
-cacao amaro

Lavorazione:
Scaldare il latte con il caffè ed un cucchiaio di zucchero.Intanto sciogliere lo zucchero con un goccio d’acqua e versarne la metà sugli albumi,continuando a montare sin quando la massa si sarà raffreddata.Fare la stessa cosa anche con i tuorli,aggiungendo l’altra metà dello zucchero ancora bollente.Quando saranno chiari e spumosi,aggiungeremo il mascarpone.A parte avremo montato 150 ml di panna,bella fredda di frigorifero.Ricordate,la panna nn ama il caldo,quindi prima di montarla accertatevi che sia bella fredda,alcuni mettono addirittura le fruste e il recipiente nel freezer.Ma con questo freddo non è necessario!Quindi unire il mascarpone insieme agli albumi,mescolando con delicatezza dal basso verso l’alto.In un recipiente a bagnomaria,facciamo sciogliere il cioccolato con l’altra panna e mettiamo da parte.Foderare lo stampo con della pellicola e cominciare a rivestire lo stampo con i biscotti,imbevuti velocemente nel latte e caffè.Versare metà del composto a base di mascarpone e unire un pò di cioccolato fuso,creando la classica variegatura.Mettere un altro strato di biscotti,coprire con la restante crema.Unire l’altro cioccolato e chiudere con i biscotti.A me era rimasto un altro pò di cioccolato,così l’ho spalmato sullo strato finale dei biscotti e vi assicuro che ha dato un tocco in più.Coprite con pellicola e lasciatelo in frigo per almeno 5 o 6 ore.Sformate e spolverate con cacao amaro.
Mi raccomando questi biscotti sono molto delicati e quindi è davvero un tuffo veloce che devono fare nel caffè.PS.le foto non sono un granchè,le ho fatte addirittura con il telefonino.Per giunta ho dovuto implorare mio figlio(Luigi 18 anni),che già si era avventato con la forchetta in mano.Ma ancora non hanno capito,che prima ci vuole una foto?!!